Giornata mondiale del sonno, dormiglioni unitevi!

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Oggi, 18 marzo, si celebra la giornata mondiale del sonno, detta all’inglese la World Sleep Day. “Il buon sonno è un sogno raggiungibile“, è questo il motto scelto per l’edizione 2016. Oltre ad essere una giornata dedicata tutti i dormiglioni, è anche un’occasione per sensibilizzare sulle problematiche opposte ovvero non riuscire a dormire. In Italia nove milioni soffrono di insonnia cronica, mentre negli ultimi 50 anni si è registrata una riduzione media del riposo giornaliero di circa due ore. A lanciare l’allarme sono le associazioni di medici ed esperti: la riduzione di sonno contribuisce a favorire obesità, diabete, ipercolesterolemia, depressione ed è tra le cause di eventi quali infarto e ictus.

«In giornate sempre più lunghe e fitte di impegni, la necessaria attenzione al sonno è sempre più carente perchè considerato come un momento di vita perso», ha spiegato Pierluigi Innocenti, neurologo e presidente di Assirem (Associazione scientifica per la cura dei disturbi del sonno). «Molte importanti funzioni invece si svolgono prevalentemente durante il sonno, come la produzione di alcuni ormoni e il consolidamento della memoria», ha concluso. Gli esperti hanno notato che buona parte dei casi di insonnia è dovuta a scelte alimentari sbagliate. Sono da evitare, quindi, tutti quei cibi che stimolano e “svegliano” il sistema nervoso, come formaggi stagionati, bevande gassate e alimenti a base di zuccheri raffinati.

Tags:

Leggi anche questo