Sorato a Zonin: «puerile scaricabarile»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

«L’azione giudiziaria intentata da Zonin, che cerca ancora una volta di addossarmi responsabilità di ogni sorta, rappresenta il puerile tentativo di scaricare su terzi responsabilità integralmente proprie». Così, in un articolo di Alessandro Zuin e Antonio Spadaccino sul Corriere del Veneto a pagina 11, l’ex dg di Banca Popolare di Vicenza, Samuele Sorato, risponde alle accuse dell’ex presidente dell’istituto Gianni Zonin.

«Zonin sa perfettamente che il direttore generale non ha mai esercitato i propri poteri in materia di finanziamenti, limitandosi alle delibere per l’erogazione dei mutui ai dipendenti. Chiunque abbia avuto contatti con BpVi negli ultimi due decenni – sottolinea Sorato – sa perfettamente che ogni decisione, di qualsiasi tipo, è stata assunta in prima persona da Zonin, e solo successivamente avallata dai Consigli di amministrazione interamente nelle sue mani e applicata dal management per la loro esecuzione. Così Zonin esprimeva sistematicamente il suo imperialismo condizionante».

Tags: , , ,

Leggi anche questo