Ferrari sf70h

Si chiama Sf70H la Ferrari che disputerà il prossimo Mondiale di Formula 1. 70 come gli anni della Scuderia, H come “hybrid”. Il nome e l’aspetto della nuova monoposto sono stati rivelati in diretta sul web nel sito della Casa di Maranello. La vettura appare più rossa rispetto ai modelli precedenti: solo gli alettoni anteriori e la parte alta del retrotreno presentano un po’ di bianco attraversato sul retro da una striscia tricolore. Prima dei test ufficiali di lunedì prossimo a Barcellona, la nuova Sf70H ha fatto il suo debutto sulla pista di Fiorano, guidata Kimi Raikkonen.

La linea della Sf70H presenta diverse novità rispetto alla Sf16-H. Il profilo è sinuoso, con avantreno e retrotreno stretti rispetto alle pance laterali molto pronunciate, mentre il nuovo alettone anteriore, più largo all’esterno, va restringendosi al centro del musetto. Importanti le prese laterali, molto ampie fin quasi a sembrare un altro corpo rispetto al resto del telaio, mentre le plance arrivano fino alle ruote posteriori per governare meglio i flussi d’aria. Per quanto riguarda la Power unit, la scuderia afferma che «il motore 062 rappresenta un deciso passo avanti rispetto alla versione precedente nella ricerca di prestazioni».

La nuova vettura, spiega la Ferrari sul suo sito «è figlia di un cambiamento regolamentare che ha pochi precedenti nella storia della categoria. In passato, infatti, si è andati quasi sempre verso norme che limitassero le prestazioni delle monoposto. Quest’anno, invece, è stata presa la direzione opposta: ovvero aumento di carico aerodinamico e aderenza meccanica».

Ferrari sf70h

(Ph. Scuderia Ferrari)