city of tomorrow ph ford press

Una piattaforma elettrica guidabile spostando il corpo, grande come una ruota di scorta e con il look di una Focus; un van per trasporto merci che si muove autonomamente in città e utilizza i droni per la consegna a domicilio; un triciclo elettrico pieghevole che permette di coprire l’ultimo miglio dopo aver parcheggiato l’auto. Sono questi i tre elementi della rivoluzione nella mobilità del futuro che Ford ha annunciato ieri al Mobile World Congress di Barcellona nell’ambito della vision “City of Tomorrow”. Un esempio di innovazione tecnologica come soluzione alle sfide del traffico urbano e dell’inquinamento atmosferico è il sistema di consegne Autolivery, sviluppato da un team di dipendenti-inventori Ford e presentato all’ultima edizione del Last Mile Mobility Challenge. Facendo ricorso a van elettrificati a guida autonoma potrebbe essere gestito, in modo efficiente, il trasporto di ogni genere di merce, dai generi alimentari ai medicinali. Questi avveniristici furgoni potrebbero essere coadiuvati da droni per raggiungere destinazioni inaccessibili, come i piani alti di un edificio.

Un’altra proposta è la rivoluzionaria piattaforma mobile elettrica Carr-E, delle dimensioni di una ruota di scorta. Dotata di un’autonomia di 24 km e capace di una velocità massima di 18 km/h, Carr-E ha quattro ruote e può anche essere gestita come strumento di mobilità condivisa attraverso l’App Ford Pass. Caratterizzata da un look originale che riprende la fisionomia di una Ford Focus, questa piattaforma può essere usata direttamente dalla persona – che la guida spostando l’inclinazione – o come sistema di trasporto di pacchi pesanti fino a 150 kg, sfruttando la capacità del dispositivo di seguire autonomamente chi gli cammina davanti. Infine il triciclo elettrico pieghevole TriCiti, che risolve il problema della mobilità individuale in aree a traffico limitato o vietato e con emissioni zero. TriCiti è stato progettato sia per le persone che per le cose, è facilmente ripiegabile e ha un’autonomia di 30 chilometri e una velocità massima di 20 km/h. A Barcellona Ford ha confermato che entro il 2021, introdurrà il suo primo veicolo a guida autonoma, destinato a operatori di ride-sharing e servizi navetta on-demand, conforme allo standard SAE-4, cioè senza bisogno della presenza fisica di un pilota a bordo.

(Ph. Ford press)