OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La disponibilità a candidarsi a sindaco di Vicenza dell’ex An Giorgio Conte non suscita entusiasmo nel centrodestra berico. Come scrive Roberta Labruna a pagina 12 del Giornale di Vicenza Lega e Idea Vicenza rimandano la proposta al mittente mentre Forza Italia si mantiene cauta. «Ringrazio Conte per la disponibilità. Prima di parlare di nomi, però, dobbiamo riunire la coalizione e lavorare su una base programmatica», dichiara il segretario azzurro Matteo Tosetto. «Conte? Penso possa essere un buon gregario –  commenta il segretario cittadino del Carroccio Matteo Celebron – se qualcuno pensa che Vicenza sia terreno di propaganda personale sbaglia di grosso. Voglio ricordare che gli attori principali, coloro i quali stanno lavorando a un progetto di città, sono qui a questo tavolo e nel caso in cui qualcuno fosse interessato a portare un contributo sarebbe buona cosa facesse riferimento a noi». «L’opzione numero uno per Idea Vicenza è trovare un candidato civico – è l’intervento del consigliere francesco Rucco -. Conosco bene Conte, abbiamo un rapporto personale, è competente, ma oggi ci vuole un profilo di discontinuità, come chiedono i cittadini».