Vicenza, rissa al “matrimonio” trans

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Finisce in una zuffa la festa per il “matrimonio” di una coppia di transessuali. Come scrive Valentino Gonzato sul Giornale di Vicenza a pagina 10, l’episodio è avvenuto in un appartamento di piazza Giusti al ricevimento organizzato dai futuri “sposi” Juan José Moscol Medina, peruviano di 35 anni, e Evelyn Leticia Ferri, dominicana di 22. Ad un certo punto a causa di un diverbio e complice qualche bicchiere di troppo, la Ferri ha colpito un transessuale di 33 anni con un tirapugni. Il compagno di quest’ultimo ha tentato di intervenire ma anche lui è stato aggredito dalla Ferri.

All’arrivo della polizia è scoppiato il parapiglia: il peruviano ha dato improvvisamente in escandescenze quando gli è stato chiesto di mostrare i documenti e ha messo le mani addosso agli agenti che sono stati costretti a spruzzargli dello spray urticante in faccia. A quel punto però la Ferri ha tentato di impedire l’arresto del futuro marito ed è quindi stata caricata sulla volante anche lei. La coppia è stata quindi identificata e tratta in arresto con le accuse di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Tags: ,

Leggi anche questo

  • pachiara

    Che tristezza leggere un simile articolo, anche per il tono, i virgolettati, la prosa adottata.
    Una non notizia fatta diventare per forza!