siccita

Secondo il bollettino Arpav  il “Water Scarcity Index” in Veneto, indicatore che rileva la criticità della situazione idrica, è il secondo peggiore degli ultimi 27 anni: solo nel 2002 la situazione era più critica. Come scrive Silvia Giralucci sul Mattino a pagina , le cause sono le poche piogge cadute nella nostra regione da ottobre a oggi. «La piovosità media di marzo è di 70 mm. Già all’inizio del mese avevamo un deficit di precipitazioni di 124 mm accumulato dal 1 ottobre. Non sappiamo quanto pioverà, ma di certo il deficit della risorsa idrica sta ancora peggiorando», spiega Italo Saccardo, responsabile del servizio Idrogeologico dell’Arpav.

Ad aggravare la siccità anche la mancanza di neve sulle montagne il cui disgelo avrebbe dovuto in primavera rinforzare le falde. Il deficit di precipitazione nevosa di quest’anno è circa -50% nelle Dolomiti e -70% nelle Prealpi (ne è caduta circa mezzo metro tra Alpi e Prealpi). Se non ci saranno altre nevicate fino alla fine del mese, si tratterebbe del terzo valore più basso dal 1966. «Una delle criticità maggiori in questo momento è quella delle risorse idriche sotterranee – spiega Saccardo – siamo prossimi ai minimi storici. Minimi, preciso, che di solito si colgono in aprile, maggio, non così presto». In sofferenza anche la portata dei maggiori fiumi veneti ancora nettamente inferiore alle medie storiche del periodo. La preoccupazione ora investe il mondo dell’agricoltura che a breve dovrà iniziare il lavoro di semina e irrigazione dei campi.

  • Maurizio Armanetti A

    SICCITA’ : SOLUZIONI IMMEDIATE O VECCHIE RISPOSTE BUROCRATICHE ?

    I SEGRETI DEL SUCCESSO PER LA SCOPERTA DI SORGENTI SOTTERRANEE…

    Le Acque potabili, per irrigazione, le acque minerali e Termali

    oggi sono il nuovo tesoro: l’oro bianco.

    Punto primo: Esperienza, Professionalità ed Abilità, sono le doti “indispensabili” per chi ha il compito di scoprire i preziosi giacimenti idrici sotterranei.

    Quando si decide di scoprire l’acqua sotterranea,….. Per approfondire http://www.armanettimaurizio.net