Jesolo, rissa per Hitler su accendini

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Un negoziante di Jesolo è stato aggredito da 5 turisti israeliani infuriatisi dopo aver visto tra la merce in vendita anche degli accendini con i volti di Mussolini e Hitler. Come scrive Giovanni Cagnassi su La Nuova Venezia a pagina 34, l’episodio è avvenuto l’altra sera alla tabaccheria “La Gioconda” presso piazza Nember. «We are from Israel you can’t have these”», hanno detto i 5 in inglese minacciando di prendere a pugni il titolare Riccardo Ferrazzo.

«Ho detto loro che erano accendini in libera vendita ovunque in Italia-  spiega Ferrazzo – che ne avevamo anche di altri, con l’effige di Stalin piuttosto che Che Guevara, senza fare alcuna distinzione politica o ideologica, ma non c’è stato nulla da fare e hanno continuato a gridare e provocarmi. Allora si sono avvicinati al bancone e hanno preso in mano gli accendini, poi li hanno gettati sul pavimento assieme a tutto il contenitore. Quindi hanno schiacciato e preso a calci gli accendini, imprecando a più non posso». I 5 se ne sono infine andati quando il commerciante ha minacciato di chiamare i carabinieri.

(ph: amazon.com)

Tags: ,

Leggi anche questo

  • Lupis Tana

    male… doveva chiamarli i caramba, così la smettono di fare quello che vogliono
    quando vengono in italia i ter-turisti. t l