zaia2

«Meglio l’autonomia di Trento. Anche perché noi stessi vorremmo diventare autonomi». Così Francesco Dal Mas su La Tribuna a pagina 19, il governatore del Veneto Luca Zaia interviene sulla scelta che Banca della Marca di Orsago si troverà a dover compiere all’assemblea dei soci di domenica: ovvero se scegliere di aderire all’Iccrea di Roma o in alternativa alla Cassa Centrale Banca di Trento. «Trento vanta dati che proiettano la sua aggregazione verso un futuro più rassicurante di quello romano – continua Zaia – Invito i vertici dell’Istituto di Orsago di mettere i soci nella condizione di fare una scelta consapevole, dopo aver valutato puntualmente le due situazioni», e precisa: «non voglio entrare in questo dibattito, tanto meno voglio entrarci a gamba tesa. L’assemblea è sovrana. Lo sono i soci, senz’altro capaci di fare le loro valutazioni».

E sui progetti di fusione con la Prealpi di Tarzo che ha già scelto Trento, Zaia conclude: «l’economia del profondo Veneto, infatti, ha necessità, anzi l’urgenza di uno sforzo concentrico del credito. Roma non condivide i nostri interessi, oggettivamente non può farlo, è troppo distante. Trento sì. Ha la nostra stessa passione per l’autonomia».