Moretti: «Roma, morto bimbo morso da topo». Ma è vivo [VIDEO]

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Grave gaffe di Alessandra Moretti durante la trasmissione Otto e 1/2 andata in onda ieri sera. In studio, oltre alla consigliera regionale per il Partito Democratico, era ospite anche Alessandro Gennari, candidato sindaco M5S a Verona. Durante una discussione sull’operato del Movimento 5 Stelle a Roma e Torino, la Moretti è scivolata nel riportare un fatto di cronaca romana: «su Roma il fallimento di questa amministrazione è plastico. Per esempio siamo a Roma in emergenza sanitaria. Ratti ovunque, è morto un bambino di due anni perché è stato morso da un topo». La notizia che un bimbo sia stato morso da un ratto è vera ma fortunatamente è vivo e vegeto. Per lui e i genitori solo tanta paura, una corsa all’ospedale più vicino e un’attenta profilassi per evitare l’insorgere delle malattie che i topi trasmettono.


Alessandra Moretti e il bambino morto a Roma… di next-quotidiano

Tags: ,

Leggi anche questo

  • pachiara

    Questa uscita di Pippicalzelunghe Moretti è deliziosa! Chissà se lei ha paura dei topi? Me la vedo scappare a gambe levate di fronte ad un topolino, o magari anche ad una pantegana di Trastevere!
    Fatta salva la gran bella notizia che il bimbo morso dal topastro di marca 5 stelle è salvo, e ringraziamo il Signore, come si fa a buttare via una notiziola del genere, così come se nulla fosse successo?
    Al di là della constatazione che le gaffes sono brioches quotidiane per la nostra pasionaria dal motto “Zaia ha sempre torto” quello che vedo io è un quadretto seguente.
    Siamo in una stanza dove si radunano esponenti di tutte le risme del PD, ma a grande maggioranza maschietti (?), che stanno ascoltando a bocca aperte le parole della maestrina ex-bersaniana e ed ex-vicesindaco (anche ex Forza Italia, quanto ad ex). Tutti sono assorti ad ascoltarla, e lei cazzia questo e quello per via di un certo maschilismo di alcuni esponenti del partito sfasciaitalia. I rei sono colpiti, fanno il mea culpa, non hanno neanche il coraggio di guardare negli occhi Pippimoretti, quando da un angolo oscuro della sala si muove un qualcosa… Pare un battuffolo grigio marrone, avanza deciso e si vede un corpo grassoccio ed una coaa lunga lunga, Punta diretto verso Pippi, tutti lo guardano, lui avanza imperterrito e arriva nei pressi della relatrice PD. Un urlo selvaggio risuona nella stanza, un salto sul tavolo, gambe all’aria… Un attimo di meravigliosa goduria, poi alcuni volontari fanno scappare il topone dalla porta. Si riprende la discussione, ma non è più come prima…

  • zenocarino

    La solita figuraccia.