Vicenza, nomadi: «Variati razzista al contrario»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

«Quello della Giunta Variati è vero e proprio razzismo nei confronti dei vicentini. Presto presenteremo in Consiglio una mozione di sfiducia». Lo dichiara Matteo Celebron, segretario cittadino della Lega Nord che in una breve nota attacca la Giunta comunale sul problema dei canoni e delle bollette non pagate dai nomadi. «A Vicenza – afferma Celebron – la Giunta Variati ha deciso che esistono cittadini di serie A e cittadini di serie B: mentre i cittadini comuni sono subissati da bollette e scadenze, a Rom e Sinti è permesso impunemente di non pagare canone e bollette. Questa storia va avanti da troppo tempo ed è arrivato il momento di mettere la parola fine».

«Il centrosinistra – incalza il leghista – amministra la città da ormai 10 anni e in tutto questo tempo non sono stati in grado di risolvere una volta per tutte la questione nomadi, nonostante da parte nostra ci siano state innumerevoli proposte, tra cui: blocco dell’assegnazione delle piazzole e allontanamento dei residenti che dimostrano uno stile di vita al di sopra della norma». Per Celebron non si può «restare indifferenti e pensare che non ci siano dei responsabili» e ritiene ogni azione intrapresa da oggi in poi «tardiva e comunque oltremodo offensiva nei confronti dei cittadini perbene: vogliamo sapere come mai in tutto questo tempo non siano stati installati i contatori e di chi sia la responsabilità politica di questa scelta».

Tags: ,

Leggi anche questo