Rovigo, bimba violentata in oratorio: accusato custode invalido

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Sarà sottoposto a perizia psichiatrica il 55enne rodigino afflitto da invalidità al 75 per cento accusato di aver abusato sessualmente di una bambina di 8 anni nell’oratorio di un paese nel rodigino. Come scrive Antonio Andreotti sul Corriere del Veneto nell’edizione di Padova e Rovigo a pagina 11, l’episodio è accaduto nel giugno dello scorso durante la festa di compleanno del fratello della bimba. Secondo l’accusa l’uomo, da decenni custode tuttofare della parocchia, avrebbe toccato la bambina nelle parti intime mentre era con lei in bagno.

Il fratellino, che aveva assistito alla scena, è corso giù dalla mamma piangendo. La madre, giunta velocemente sul posto, ha poi trovato la figlia in lacrime. La donna sarebbe stata subito minacciata dall’imputato al punto da doversi barricare in bagno con i figli e chiamare il 113. Per valutare se l’uomo era in grado di intendere e volere e se le sue condizioni psicofisiche gli permettano di affrontare il processo, giunto ora all’udienza preliminare, sarà quindi disposta una perizia psichiatrica.

Tags: ,

Leggi anche questo

  • don Franco di Padova

    Poveri maiali, sono tutti incapaci d’intendere e di volere ma, intanto, fanno danni a non finire.
    Un bambino può capire poco, ma una giusta punizione può fargli capire PRATICAMENTE la differenza tra bene e male, tra giusto ed ingiusto.
    Un cane capisce meno del bambino eppure può essere educato molto bene utilizzando opportunamente il premio e il castigo.
    Il “povero” 55enne che tenta d’abusare di una bimba è meno d’un bimbo, è meno d’un cane?
    Se così fosse, si tenga al guinzaglio e si eviti di premiarlo mediante “l’assoluzione” di una costosa perizia pagata da noi.
    Oltretutto, subito dopo chiederebbe, da buon incapace, l’aggiornamento della pensione d’invalidità, ottenendo così anche un premio.
    Dopo, con queste regole, gli scemi si lamentano che esistano gli orchi, i banditi e gli assassini.