Terrorismo, Pinotti: «più soldati in Veneto»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Il governo rassicura il Veneto sulle misure antiterrorismo e promette l’invio di nuovi soldati a presidio del territorio a fianco delle pattuglie di polizia e carabinieri. Come scrive Michela Nicolussi Moro sul Corriere del Veneto a pagina 3, a confermarlo è il ministro della Difesa Roberta Pinotti, ieri a Padova per la consegna della caserma Piave all’Università. Pinotti ha parlato dell’operazione “Strade sicure”, che nella nostra regione impiega 200 militari tra Venezia (100), Verona (60) e Padova (40). «Le nuove esigenze di sicurezza hanno portato i soldati da 3mila a 7050, ma se il Viminale ne ravvederà la necessità, siamo disponibili ad ampliare ulteriormente le forze in campo».

«In un’epoca in cui cresce il senso di insicurezza dobbiamo mettere le nostre capacità a disposizione della comunità: maggiore presenza dei soldati non vuole dire militarizzare nè impaurire – ha aggiunto Pinotti -. Anzi, i cittadini sono contenti e tutti i sindaci ci stanno chiedendo più militari perché la loro non è una presenza minacciosa ma rassicurante, ci consente di vivere serenamente la quotidianità e impedisce ai malintenzionati di fare del male».

Tags: , ,

Leggi anche questo