S. Maria di Sala (Ve), rogo al Prisma

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Il centro commerciale Prisma di Santa Maria di Sala in provincia di Venezia, è andato in fiamme durante la notte scorsa. Come scrive Filippo De Gaspari su La Nuova Venezia a pagina 13, quintali di merce sono andati in fumo e 300 lavoratori da oggi sono costretti a stare a casa. L’incendio è divampato nella tarda serata di sabato, poco prima della mezzanotte, in una lavanderia dell’ala nord. Poi le fiamme si sono allargate fino a che una colonna di fumo era visibile da fuori l’edificio ed è stato dato l’allarme.

10 mezzi e 35 operatori dei Vigili del Fuoco hanno lavorato incessantemente per tutta la notte così l’incendio è stato spento in poco tempo. Sul posto anche una squadra Nbcr (nucleare biologico chimico radiologico) per la decontaminazione del personale e per la presenza di amianto sul tetto. L’allarme ambientale tuttavia non interessa il vicino abitato. Il Prisma non riaprirà poichè la struttura è stata dichiarata inagibile. I dannni sono ingentissimi e, secondo le stime inizali si aggirano su svariati milioni di euro.

Tags: , ,

Leggi anche questo