Corteo a Schio, free vax e risparmiatori banche venete insieme

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

La manifestazione di giovedì sera a Schio contro l’obbligatorietà dei vaccini ha contato, secondo gli organizzatori, oltre 600 partecipanti. Come riporta Karl Zilliken sul Giornale di Vicenza di oggi a pagina 23, il corteo che ha attraversato il centro storico si è unito a un gruppo di una trentina di manifestanti vittime della crisi delle banche venete.

Michela Catozzo, dei “free vax“, spiega: «non siamo d’accordo su una legge che riteniamo illegittima. Non ci viene riconosciuta la libertà di scelta che riguarda la salute, in particolare quella dei più piccoli. Non manifestiamo pro o contro i vaccini ma non condividiamo l’obbligatorietà che lede libertà e democrazia. Le vite dei nostri figli valgono molto di più rispetto all’industria farmaceutica».

E, sull’unione delle due manifestazioni, quella sui vaccini e quella sulla crisi bancaria, Giovanna Sartori conclude: «l’integrazione con i risparmiatori va nella direzione di una lotta condivisa per la libertà e contro uno Stato che ignora le minoranze».

(ph: facebook.com/corvelva)

Tags: , ,

Leggi anche questo