Veneto Banca, M5S: «rinforzi al tribunale di Treviso? Non basta»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Il Movimento 5 Stelle veneto, attraverso un comunicato stampa, si dice solo in parte soddisfatto della notizia dell’arrivo al tribunale di Treviso, previsto per il 18 settembre, di Vincenzo Russo, sostituto procuratore della Repubblica presso il tribunale ordinario di Potenza, che consentirà al pm Massimo De Bortoli di occuparsi del solo caso Veneto Banca.

I 5 stelle veneti avevano chiesto al ministro Orlando di «completare l’intera pianta organica dei tribunali veneti. Da parte sua il ministro ci ha assicurato l’arrivo di cinque magistrati per la procura di Treviso, mentre ad oggi ne sta arrivando solo uno. Inoltre ci ha promesso entro novembre l’entrata in servizio di nuovo personale amministrativo dei tribunali, necessario a supportare il lavoro dei magistrati. Abbiamo chiesto, ed ottenuto la promessa, anche di massimo supporto tecnico informatico e piena disponibilità per ogni ulteriore esigenza e organizzazione del lavoro. Siamo quindi ancora molto lontani da una situazione soddisfacente, che possa assicurare giustizia per gli azionisti truffati nel caso delle banche venete e siamo convinti che solo grazie alle continue pressioni del M5S finalmente la procura a Treviso può contare su nuovo sostituto procuratore».

 

 

 

Tags: , , ,

Leggi anche questo

  • marioi

    Mettete in galera alla svelta questo branco di bidonisti che hanno solamente preso per i fondelli 200 mila poveri risparmiatori che sono stati truffati in un modo a dir poco osceno non ci sono scuse che tengano perchè la verità è solo questa,in tutti i casi per riuscire a portare a termine un simile disfatto ci volevano santi in paradiso e anche quelli è ora che conoscano le patrie galere buttando le chiavi