Padova, Giordani: «no nuovo ospedale ai Colli»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Il sindaco di padova, Sergio Giordani, chiude all’ipotesi rilanciata in questi giorni di realizzare il nuovo polo ospedaliero padovano nell’area dell’ex ospedale psichiatrico Colli. «Ascolto i consigli di tutti ma l’ospedale in via dei Colli non è nei miei programmi – dichiara il primo cittadino in un articolo di Luca Preziusi sul Mattino a pagina 18 -. Al tavolo con Luca Zaia (entro fine mese, ndr) mi siederò portando una sola proposta e sarà quella di costruirlo sulla sede attuale». L’idea di usare il sito dei Colli era stata rilanciata dal professor Leontino Battistin ed aveva subito incontrato i pareri favorevoli sia del presidente della Provincia Enoch Soranzo, sia del rettore del Bo, Rosario Rizzuto. «Non condivido il loro pensiero, perché la mia idea è diversa e la cambierò solo il giorno in cui un tavolo tecnico mi dimostrerà che il progetto della mia amministrazione non funziona strutturalmente ed economicamente».

Giordani sottolinea che il suo progetto prevede 1.400 posti letto, 2.100 nuovi parcheggi, e una piastra che collegherà le strutture sotto il quale passerà il tram. «Non voglio che si parli più di nuovo su vecchio, perché altrimenti la gente capisce che si tratta di un restauro mentre noi abbiamo in mente un policlinico che sarebbe messo in piedi da zero – aggiunge -. Non c’entra nulla con quello di Bitonci del 2014 che fu scartato dalla commissione regionale». «La bellezza di questo progetto – conclude – è che sarebbe subito cantierabile, perché non occorrono nuove infrastrutture. È veloce, ed entro 7 anni potrebbe essere già pronto, e non va sottovalutato un altro vantaggio: verrebbe fatto a step, e quindi potrebbe entrare in funzione un po’ alla volta».

Tags: , ,

Leggi anche questo