Pam, i fondatori Giol escono dal gruppo

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Cambio nell’azionariato di Gecos spa, la finanziaria che possiede la catena di supermercati Pam. Una nota congiunta delle tre famiglie fondatrici che possiedono ancora la maggioranza del gruppo, ha infatti comunicato che la quota dei Giol verrà progressivamente acquistata dai Bastianello e dai Dina. «La famiglia Giol da tempo aveva manifestato il desiderio di intraprendere altre iniziative, e, in armonia con le famiglie Bastianello e Dina ha definito un accordo per la progressiva uscita dall’azionariato della società – informa una nota diffusa ieri sera – . Le famiglie Bastianello e Dina, che continueranno a dedicarsi allo sviluppo di uno dei gruppi oggi leader in Italia nel campo della grande distribuzione organizzata salutano la famiglia Giol ringraziandola per il contributo dato per lo sviluppo dell’azienda».

Il gruppo Pam (acronimo di “Più a meno”) nasce nel 1958 per iniziativa di Tito Bastianello (morto nel settembre 2005), Giovanni Paolo Giol e Giancarlo Dina. Il modello era quello della grande distribuzione statunitense, da pochi anni importato dalla milanese Esselunga. Il gruppo veneziano si è nei decenni ingrandito e rafforzato: attualmente realizza ricavi per 2,486 miliardi di euro ed ha registrato nel 2013 un utile netto di 13,7 milioni di euro. I seicento punti vendita e gli oltre undicimila dipendenti di Gecos lavorano sotto le insegne dei supermercati Pam, degli ipermercati Panorama, dei discount In’s e della catena di ristorazione Brek.

Tags:

Leggi anche questo