Vicenza, appello per “ius soli” sportivo

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Se la politica sembra immobile sul tema dello “ius soli”, il diritto alla cittadinanza dei nati sul suolo italiano (compresi i figli degli stranieri), è lo sport a fare il primo passo. Lunedì si sono dati convegno a Vicenza, all’interno della mostra “Eroi del Calcio” in Basilica Palladiana, i rappresentanti dei calciatori, degli arbitri e della politica.

Erano presenti il presidente Aic Damiano Tommasi, del Presidente Aiac Renzo Ulivieri, l’eurodeputata Cécile Kyenge, e i deputati Filippo Fossati, Bruno Molea e Marilena Fabbri, relatrice della proposta di legge sullo “Ius soli”. Al termine dell’iniziativa i partecipanti hanno sottoscritto la “Carta Vicenza“: l’impegno a promuovere, all’interno delle istituzioni e della Figc, lo snellimento delle pratiche per il tesseramento alle società sportive dei minori sprovvisti di cittadinanza perché figli di genitori immigrati.

Tags: ,

Leggi anche questo