Alto Vicentino, inventato disinfettante anti-ebola

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

I volontari vicentini di “Missionland” hanno realizzato una serie di kit, chiamati “Acqua Pulita“, in grado di igienizzare materiale medico, biancheria e indumenti infettati dal virus ebola. La formula è piuttosto semplice: acqua, sale e un caricabatteria da 12 volt permettono di realizzare fino a tre litri in mezza giornata di disinfettante. «Un rimedio efficace di difesa contro l’avanzata dell’epidemia di ebola» sostiene il missionario trevigiano Maurizio Boa.

Il virus si sta infatti diffondendo attraverso i contatti diretti con i malati, con il materiale medico e i vestiti contaminati, dunque per contenere il rischio di diffusione risulta fondamentale impiegare costantemente i disinfettanti che però in Africa si trovano ad alti costi o con dosaggi assai blandi. Ecco perché sempre più missioni, ospedali, scuole e luoghi pubblici stanno richiedendo il kit “Acqua Pulita” che ha un costo di realizzazione di circa 100 euro, per produrre direttamente in Africa l’ ipoclorito di sodio. Il kit è stato realizzato dall’associazione di volontariato con sede a Carré e base operativa a Caltrano “Missionland”, in collaborazione con gli ex allievi del Cfp di Trissino.

Tags:

Leggi anche questo