Pedemontana, trattore irrompe all’inaugurazione

Un allevatore trevigiano si è reso protagonista di un blitz di protesta sui generis alla cerimonia d’inaugurazione dei lavori della Pedemontana a Caselle di Altivole cui partecipavano di diverse figure politiche importanti, tra cui il presidente della regione Luca Zaia. L’uomo si è lanciato con un trattore a tutta velocità contro il palco allestito per la cerimonia d’inaugurazione della Pedemontana Veneta. Il gesto è costato caro al 59enne originario di San Zenone degli Ezzelini, finito in manette per violenza a pubblico ufficiale.

L’opera è da sempre al centro di molte contestazioni, e per evitare manifestazioni di dissenso troppo energiche era stato predisposto un doppio cordone di polizia e carabinieri che però non è bastato a far desistere l’allevatore. A bordo del suo trattore ha costretto i poliziotti che gli intimavano l’alt a scansarsi per non essere travolti, per poi sbaragliare le transenne ed è riuscito a raggiungere l’ingresso dell’area dove si stava tenendo la cerimonia inaugurale. A fermarlo il capitano Gibilisco che è saltato sulla cabina, riuscendo a fatica a strappare le chiavi dal cruscotto.

Tags: ,

Leggi anche questo