Dà ripetizioni “erotiche” a minorenne: licenziata

Deve dare ripetizioni e invece va a letto con lo studente minorenne: licenziata. La vicenda, di cui si parlava da qualche settimana in paese, è diventata di pubblico dominio lunedì 20 ottobre, quando nel corso di una riunione la cooperativa per cui la giovane psicologa lavorava ha annunciato che era stata rimossa dall’ incarico.

Tutto parte i primi di settembre in un piccolo Comune dell’Alto Vicentino, dove abitano tutti i protagonisti. La donna ha 31 anni e, da qualche tempo, collaborava con una cooperativa sociale, a cui è collegata un’associazione. Fra le persone seguite c´è anche un bambino di 8 anni, che soffre di una seria forma di disabilità. Suo fratello maggiore di 16 anni a scuola non va benissimo, per questa ragione i genitori avevano chiesto alla donna, che stava cercando qualche lavoretto per arrotondare, di fargli delle ripetizioni di italiano e matematica. Aveva iniziato a fine giugno a recarsi, un paio di volte la settimana, a casa sua per aiutarlo a studiare.

Dopo qualche tempo il papà dei due ragazzi, rientrando dal lavoro prima del tempo un pomeriggio, ha visto la macchina della donna fuori da casa. È entrato, convinto di trovare insegnante e allievo in soggiorno a studiare ma i due erano sotto la doccia, impegnati in un rapporto sessuale. Da qualche settimana la psicologa si era accorta di piacere al ragazzino. E, per convincerlo a studiare, gli prometteva come “premio” il suo corpo.

Tags: ,

Leggi anche questo