Degrado scuole a Vicenza, comitato fa boom su Facebook

Grazie al passaparola, la pagina Facebook ha raggiunto 500 adesioni in sette giorni. Nata dall’esasperazione di una mamma per le pessime condizioni della scuola primaria Zanella, frequentata dalla figlia, è diventata una vera e propria “piazza” dove denunciare il degrado dell’edilizia scolastica in città.

La pagina si chiama «Genitori di Vicenza contro il degrado delle scuole» e la goccia che ha fatto traboccare il vaso dell’indignazione è il posizionamento di alcune transenne di fronte all’ingresso e nel cortile della  scuola Zanella.

Nelle scorse settimane Alessandra Donà ha scattato alcune foto con il cellulare per poi pubblicarle sulla bacheca virtuale: «Secondo voi è normale che una scuola elementare sia ridotta in questo stato? Una delle tre porte d’uscita (ovviamente entrambe prive di maniglioni anti panico) transennata per paura che crolli il balcone del primo piano. Tutto il cortile transennato per paura di crolli vari delle strutture adiacenti». L’elenco dei problemi è presto fatto: «Il portone d’ingresso è inaccessibile per il rischio di crolli, i bagni sono in condizioni igieniche pessime tanto che i bambini aspettano di tornare a casa per fare i loro bisogni». E poi c’è il cortile di fronte all’ingresso: un percorso di guerra fra buche nell’asfalto e muri pericolanti.

«Nessun intento polemico contro preside o insegnanti che stanno facendo il possibile – aggiunge Donà – ma scriveremo al Comune: questa situazione non si può più tollerare».

Tags:

Leggi anche questo