Opti Pobà Cup, Tavecchio “ispira” torneo anti-razzista

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

«Opti Pobà prima mangiava le banane e ora gioca in squadre italiane». La dichiarazione di Carlo Tavecchio ha scatenato certamente qualche polemica nei mesi scorsi ma non ha mai seriamente messo a dura prova la sua candidatura da presidente della Figc. Ora, dalle frasi razziste nasce un torneo di calcio. Si disputerà sabato, a Vicenza, la «Opti Pobà cup», un torneo di calcio amatoriale organizzato dalla Polisportiva Indipendiente, realtà vicina al centro sociale Bocciodromo.

A dispetto del nome il torneo porterà in campo anche cittadini extracomunitari: a confrontarsi sul terreno di gioco saranno i giocatori della Polisportiva e quelli della squadra Refugees all stars, formata da migranti e richiedenti asilo di Vicenza. Il fischio d’inizio è fissato sabato alle 14.30 al campo parrocchiale del quartiere di Santa Bertilla.

«La recente condanna da parte dell’Uefa nei confronti del presidente della Federazione per frasi razziste dovrebbe far riflettere tutti e tutte. Non possiamo certo prevedere chi alla fine la spunterà tra le due formazioni – dichiarano gli organizzatori -, ma sicuramente possiamo dire che a vincere sarà l’accoglienza. Speriamo sia solo la prima vittoria verso lo scudetto dei diritti di cittadinanza».

Tags: ,

Leggi anche questo