Venezia, Cacciari: Casson sindaco!

Dopo la sfida che nel 2005 ha visto uscire vincente Massimo Cacciari, accusato allora dal suo principle avversario, Felice Casson, di aver «vinto con i voti del centrodestra»,  le carte della politica veneziana sono decisamente cambiate.

 Cacciari avrebbe infatti  deciso di smettere di appoggiare la candidatura di Nicola Pellicani a prossimo sindaco di Venezia, e di appoggiare quella di Felice Casson, con cui proprio nel 2005 si era confrontato per l’elezione a sindaco. Uno scenario impensabile fino a ieri, che diventa di improvvisa attualità. La mossa di Cacciari si spiegherebbe  tenendo conto del fatto che il suo candidato – che lui giudica ancora il migliore possibile e cioè Nicola Pellicani – non fa breccia nel cuore del Pd. Ecco che Cacciari ha deciso di togliere il suo uomo e vedere che cosa succede appoggiando Casson.

In questo modo se non altro costringerà il Pd a decidere come schierarsi sulla candidatura di Casson, che non è certo una candidatura unitaria.Pur di evitare le guerre intestine, a questo punto, è possibile che Cacciari riesca smuovere i big del Pd e ad avere via libera sulla discesa in campo di Pellicani. In caso contrario l’appoggio di Cacciari a Casson porterà l’ex pm alla vittoria delle primarie senza troppi problemi. A togliere le castagne dal fuoco potrebbe essere Pierpaolo Baretta, che potrebbe chiamarsi fuori come candidato alle primarie e proporsi come “paciere” all’’interno delle varie anime del Pd.

Tags: ,

Leggi anche questo