Vivibilità ambientale, Belluno al 2° posto in Italia

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

E’ stata presentata oggi a Torino la ventunesima edizione di Ecosistema Urbano, il rapporto di Legambiente sulla vivibilità ambientale dei capoluoghi di provincia italiani, realizzato in collaborazione con Ambiente Italia e Il Sole 24 Ore. Quest’anno, sono 18 gli indicatori selezionati per confrontare tra loro i 104 capoluoghi di provincia italiani. Nel complesso, l’inquinamento atmosferico resta ancora a livelli di emergenza: in particolare aumentano le situazioni critiche nei comuni più grandi.

I dati sugli spostamenti in auto e moto, supportati da un tasso di motorizzazione ancora in leggero aumento, mostrano come la diffusione sistematica della mobilità nuova (piedi e bici integrati con trasporto pubblico efficiente) sia una realtà ancora lontana. Inoltre continua a risentire della congiuntura economica negativa la produzione di rifiuti: nel 2013 la produzione pro capite scende a una media di 541 kg/abitante (-3,4% rispetto all’anno precedente), mentre la raccolta differenziata arriva al 40,8% (+3,9%). Al di là del valore medio, lo sviluppo della raccolta differenziata mostra ancora gruppi fortemente polarizzati.

Per quanto riguarda il Veneto al primo posto nella classifica generale si posiziona Belluno (2° posto), seguita da Venezia (10°), Rovigo (33°), Treviso (45°), Vicenza (53°), Padova (54°) e Verona (55°). Le città venete sono generalmente nella fascia più bassa delle classifiche per qualità dell’aria e in quella alta per i chilometri di piste ciclabili.

Tags:

Leggi anche questo