Ebola, Zaia: «Chiudere le frontiere»

Arriva l’opinione del governatore del Veneto Luca Zaia sulla presenza di militari Usa in quarantena a Vicenza: «E’ il segno del pericolo tangibile dell’epidemia di Ebola, anche se le autorità italiane avevano minimizzato. La quarantena nella base americana fa il paio con la chiusura delle frontiere in Australia. Credo che un paese civile di fronte a un esodo biblico di immigrati ha il dovere e l’obbligo di alzare le barriere».

«I cittadini veneti hanno strutture sanitarie assolutamente all’altezza – ha aggiunto Zaia – ma per togliere ogni dubbio bisogna chiudere le frontiere. I veneti – ha spiegato – possono stare tranquilli, da tempo abbiamo strutturato un’unità di crisi con ambulanze e stanze dedicate. È evidente che per noi è stato di massima allerta, ma i cittadini veneti hanno strutture sanitarie assolutamente all’altezza. Tuttavia per togliere ogni dubbio bisogna chiudere le frontiere».

Tags:

Leggi anche questo