M5S: militari in quarantena, Pd cala le brache

Arriva anche il commento dei grillini vicentini sulla presenza di alcuni militari statunitensi in quarantena presso la base Ederle del capoluogo berico. Il M5S affida ad una nota stampa lo stupore per «le dichiarazioni degli esponenti del Pd locale, i quali denunciavano il procurato allarme di quanti, renzianamente “gufi” hanno osato mettere in discussione la calata di brache dinanzi all’ennesima eteroimposizione  statunitense».

«Ci domandiamo – continua la nota – il perché ad esempio non si sia fatto ricorso alla potestà ordinamentale in materia di tutela della salute e dell’incolumità pubblica secondo quanto previsto dalla legge 125/2008, dato che ile zone su cui attualmente risiedono entrambe le basi non solo non sono soggette al principio dell’extraterritorialità, ma sono da considerarsi a tutti gli effetti territorio italiano. Ma forse il punto nodale della questione è un altro: per quanto ancora – concludono i grillini – saremo disposti ad accettare passivamente le altrui scelte senza apporre un secco e perentorio diniego alla deriva dei principi di sovranità e autodeterminazione dei popoli, calpestati per salvaguardare gli interessi politici ed economici di chi governa?»

Tags: ,

Leggi anche questo