Consiglio stranieri, Rucco: priorità ai vicentini

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Continua a far discutere l’istituzione del Consiglio degli Stranieri a Vicenza, presentata ieri in una conferenza stampa dal vicesindaco Jacopo Bulgarini d’Elci. Ad esprimere la propria contrarietà i due consiglieri comunali del gruppo di centrodestra “Idea Vicenza”, Francesco Rucco e Gioia Baggio: «Che questa Amministrazione Comunale – spiegano in un comunicato stampa – abbia dimostrato di riconoscere “corsie preferenziali” più agli stranieri che ai propri concittadini italiani lo abbiamo capito da tempo. Basti pensare alle numerose feste multietniche in Campo Marzo, al sostegno dei servizi sociali agli stranieri con l’assegnazione di contributi e case popolari a discapito degli italiani, alla tolleranza dimostrata dal Comune rispetto ai fenomeni di degrado e microdelinquenza ormai dilagante nei nostri quartieri».

Nell’annunciare il proprio voto contrario, Rucco e Baggio spiegano che sarebbe stata preferibile l’istituzione di un “consigliere comunale straniero”, soluzione che non avrebbe appesantito la macchina comunale di costi e doppioni. «Quando – concludono gli esponenti di “Idea Vicenza” – Variati e Bulgarini decideranno di pensare ai vicentini che non arrivano a fine mese, a cui Aim stacca luce e gas senza troppi problemi, che non si sentono sicuri di passeggiare per le vie della propria città, perché mira di borseggiatori o rapinatori violenti, che attendono da anni un alloggio popolare?».

Tags: ,

Leggi anche questo