Patty Pravo: la mia Venezia senza veneziani, che dolore

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Patty Pravo, al secolo Nicoletta Strambelli, è tornata nella sua terra natia per una delle sue rare apparizioni pubbliche. La cantante veneziana ha partecipato ieri pomeriggio a Mestre all’inaugurazione della nuova scuola di musica Konzertmusik e ha colto l’occasione per commentare, in un’intervista rilasciata a La Nuova Venezia, gli ultimi fatti di cronaca lagunari.

Alla domanda se si aspettasse il coinvolgimento di Giorgio Orsoni e di Giancarlo Galan nell’inchiesta Mose, la cantante ha risposto: «Me lo immaginavo. Tutti lo pensavano. Crede che per le grandi navi non sia la stessa cosa? Mi piange il cuore a pensare che a Venezia non ci siano più veneziani, non c’è più la vita che c’era una volta. Bisognerebbe mettere il numero chiuso ai turisti, lo dissi vent’anni fa all’allora sindaco Massimo Cacciari ma lui non mi ha nemmeno ascoltato».

Tags: ,

Leggi anche questo