Padova, finanza indaga su consulenze Provincia

La Guardia di Finanza di Padova sta indagando per l’ipotesi di danno erariale e presunte consulenze irregolari svolte quando Barbara Degani, attuale sottosegretario all’ambiente in quota Ncd, era presidente della Provincia. Le fiamme gialle lunedì hanno acquisito diverse centinaia di pagine di documenti dagli uffici provinciali: in particolare sono finiti sotto la lente di ingrandimento dei finanzieri 7 contratti di lavoro, consulenze avviate dal 2009 (durante la gestione Degani-Patron) che secondo gli inquirenti potevano essere svolte utilizzando risorse interne dell´ente. Il tutto potrebbe aver provocato un danno erariale di circa 250 mila euro.

Tra queste consulenze comparirebbe anche quella fornita alla Provincia patavina dall´ex europarlamentare ed ex coordinatore regionale di Forza Italia, Giorgio Carollo, a suo tempo assessore regionale per più legislature in quota Dc. I finanzieri sono arrivati agli uffici dell´ente alla cittadella della Stanga chiedendo di acquisire una serie di documenti. In particolare la loro attenzione si è concentrata su tre contratti di “collaborazione coordinata e continuativa” e quattro rapporti lavorativi stipulati nell´ambito del progetto europeo Elena, a sostegno di progetti di efficienza energetica, fonti rinnovabili e mobilità sostenibile.

L’esposto che ha fatto muovere i militari viene dallo stesso “palazzo”. A depositarlo alla Corte dei Conti è stata infatti Luisa Serato, leghista e presidente del consiglio provinciale dal 2009 allo scorso giugno. Di fronte alla proroga dell´incarico a Carollo «non me la sono sentita di far finta di nulla e voltarmi dall´altra parte», ha dichiarato. Il segretario generale della Provincia ha dato disposizione agli uffici competenti, responsabili sul fronte di personale e bilancio, di consegnare la documentazione richiesta dalla Finanza: centinaia di pagine da fotocopiare tra delibere e determine, tutti gli atti dell´iter che hanno portato al conferimento degli incarichi.

Tags: ,

Leggi anche questo