Campo Marzo, Dal Pra: colpe del Fiero, non mie

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Stizzito, si vede che è stizzito, il consigliere comunale piddino Stefano Dal Pra. Ma incazzato, no. Le accuse di nullità politica rivoltegli dall’ex gestore di Campo Marzo, Nino Carpenedo del Fiero, le respinge una ad una. E lo fa senza sembrare troppo preoccupato per il futuro. E’ un tranquillone, il giovane delegato a Campo Marzo.

Dal 21 marzo di quest’anno hai la delega su quest’area difficile di cui ancora non si viene a capo. Quali sono state le iniziative ascrivibili alla tua supervisione?
La riapertura della biblioteca, grazie al finanziamento del settore cultura.

La biblioteca non è una novità di quest’anno.
Ok ma era stata chiusa nel 2013 perchè non c’erano soldi, che quest’anno sono stati trovati. E’ ripartita grazie al Patto Sociale per il Lavoro alla mattina e allo Spritz Letterario al pomeriggio, fino al 30 settembre. Ora stiamo organizzando col Patto solo per la mattina. Poi c’è stata la riapertura del Caffè Moresco a maggio…

Per la verità era stata approntata prima del tuo arrivo.
Ma è stata mia la sistemazione del palco.

Costo?
2 0 3 mila euro, ora non ricordo esattamente, comunque sempre grazie alla cultura. E poi ci sono stati gli Itinerari Letterari, sette concerti, le presentazioni di libri, gli eventi teatrali. Il tutto con un finanziamento da 30 mila euro.

Provo a indovinare: dalla cultura, cioè dall’assessorato alla crescita retto da Jacopo Bulgarini.
Sì. A chi dice che Campo Marzo è stato abbandonato ricordo anche il logo regalato da Ale Giorgini e la pagina facebook “Vivi Campo Marzo”. In questo periodo la festa brasiliana, il Grill Contest, Life On Marz con la collaborazione del bar Moresco con il bar Smeraldo.

Carpenedo sostiene però di aver ricevuto poco dal Comune, mentre ha dato tanto. E parla proprio di tasse, cifre, soldi.
Non riesco a capire l’accusa. Più di mettere a zero la Cosap, la tassa sull’occupazione di suolo pubblico, che avremmo dovuto fare? Anche la raccolta rifiuti era a carico del Comune, e abbiamo messo in contatto chi voleva organizzare qualcosa con il Summer Village, cioè con lui. Piuttosto chiedo: cos’ha fatto il privato? Ci aspettavamo qualcosa in più, più inventiva.

Carpenedo ribatte: 55 mila euro di tasse a fronte di 500 euro di aiuto dal Comune.
Senti, il pubblico può detassare per incentivare, più di questo non può fare.

L’altra accusa è che non sei stato capace di coordinare il tavolo degli attori coinvolti nell’area.
Non è vero, sono stati fatti incontri, e anche molti.

Con tutti, e trovando la quadra? Anche con lo Smeraldo?
Lo Smeraldo fa eventi interni, non c’era sovrapposizione.

E la pubblicità che secondo Carpenedo sarebe stata fatta più all’Ultima Spiaggia a San Biagio che a Campo Marzo?
Non è stata tanto del Comune, ma dei clienti, virale, perché il contesto era migliore. Se fanno una cosa bella a San Biagio, come consigliere sono contento.

E sui mercatini in Corso Fogazzaro che avrebbero “oscurato” le vetrine della via, invece di trovare la sistemazione ideale a Campo Marzo?
Ripeto, dobbiamo agevolare il privato ad andare lì, abbassando la Cosap come abbiamo fatto.

Ma non ci riuscite. Il Comune non può essere più incisivo nel chiamare a raccolti questi benedetti privati?
Con il Grill lo abbiamo fatto. Quanto all’associazione Tritone, li stiamo convincendo a mettersi in gioco…

Carpenedo la accusa di concorrenza sleale.
Ma ora non si possono organizzare mercatini in centro? Vicenza è grande…

Grande? Il centro storico non è molto grande.
Ma bisogna farne vivere tutte le parti…

Scusa, ma perché non ti sei fatto dare la delega a tutto il centro, anziché solo su Campo Marzo?
Ma no, guarda quanti post ho fatto su Campo Marzo…E poi sono stato io a propormi al sindaco, e con Jacopo (Bulgarini, ndr) c’è un ottimo rapporto.

Questo è pacifico. Non hai la sensazione, così, ogni tanto, di fare l’utile idiota?
Molti fanno questo ragionamento, ma la risposta è no. Me la sono cercata io (ride).

Alla fine della fiera, ti sei chiesto come mai Carpenedo ti abbia contestato, se tu, come sostieni, non hai responsabilità?
(Ci pensa). Dà colpe ad altri che forse sono sue.

Tags: ,

Leggi anche questo