PadovaFiere, Coin: immobilismo. Zanonato: soluzione? Convegni

A Padova si infiamma il dibattito sulla Fiera, anche quest’anno in passivo. A riscaldare il clima l’accusa Paolo Coin, fino a giugno amministratore delegato (e precedentemente direttore generale) di PadovaFiere: «Anni di reale immobilismo e di finta mobilità, di mancati investimenti e controlli da parte dei soci pubblici. Il quartiere fieristico non è competitivo, la qualità degli spazi dovrebbe essere almeno superiore a quelli di un’officina e oggi, purtroppo, non è così». E ancora: «La privatizzazione non ha portato benefici effettivi e nemmeno crescita internazionale. Avevo un patto di non concorrenza per due anni che, quando sono stato licenziato, i francesi hanno deciso di non rendere efficace. Certo, hanno risparmiato, ma a che fine? Io sono obbligato a lavorare, non essendo ricco di famiglia, e non avendo qualità come ballerino classico è chiaro che mi occuperò di fiere. A Padova, senza sviluppo, il costo del quartiere diventa insostenibile. Incide per il 15% sui ricavi».

L’ex sindaco di Padova Flavio Zanonato (attualmente europarlamentare Pd-Pse) dà invece una valutazione diversa sulla crisi dell’ente fieristico, più legata alle condizioni del mercato: «C’è un’analisi più generale da fare. Ed è quella della crisi del mercato fieristico. Oggi gli spazi espositivi esistenti sono più di quelli richiesti dal mercato, le imprese hanno meno soldi e scelgono di partecipare a una sola fiera quando fino a qualche anno partecipavano a vari eventi. E poi c’è il web, che da solo rappresenta uno spazio espositivo infinito, accessibile da tutto il mondo e aperto 24 ore su 24. Le aziende espongono lì i loro prodotti. C’è poco da fare: servono nuove iniziative. La mia idea è di mixare l’attività fieristica con la creazione di un’attività convegnistica». L’ex consigliere di amministrazione di PadovaFiere, e ora consigliere comunale per la lista civica di Ivo Rossi, lancia invece un monito d’allarme: «Non facciamo scappare i francesi. Solo Bitonci può farlo, ma deve puntare tutto sul Centro congressi».

Tags: ,

Leggi anche questo