Ospedale Padova, si riparte da zero

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Ieri tavolo tecnico a Venezia sul nuovo ospedale di Padova. E’ definitivamente tramontata l’ipotesi siglata dai vari partner nel luglio 2013, e ora la pratica è in tutti i sensi “azzerata”: ogni nuovo progetto dovrà ripartire da zero. Se pare ormai definitivamente esclusa anche la possibilità di valorizzare le vecchie strutture ospedaliere come aveva proposto il sindaco Massimo Bitonci, trema ora anche l’ipotesi di costruzione sull’area ipotizzata dalla giunta comunale del capouogo, tra via Corrado e il canale Roncajette.

Nonostante il primo cittadino leghista abbia difeso l’ipotesi di Padova est dalle accuse di rischio idrogeologico e di troppa vicinanza all’inceneritore (appena un chilometro e mezzo), il tavolo ha istituito – su proposta del governatore Luca Zaia – una commissione di quattro tecnici che entro 15 giorni dovrà esprimersi sul nuovo sito: «A seguito delle risultanze – ha detto il presidente della Regione – decideremo se dar corso a un nuovo accordo su quell’area oppure avviare un bando alla ricerca di nuove aree». Nel caso di giudizio negativo si rafforzerebbe l’ipotesi di una collocazione extra-urbana per il nuovo ospedale, come proposto anche dal nuovo presidente della Provincia di Padova Enoch Soranzo.

Tags: ,

Leggi anche questo