Valdastico Sud, comitati: vince l’ecomafia

Arriva il commento del “Comitato Vicentino No Ecomafie” in merito alla perizia presentata ieri a Venezia sulla presenza di rifiuti tossici nei pressi dell’autostrada Valdastico Sud. Per la presidente del comitato ed esponente vicentina di Rifondazione Comunista Irene Rui: «Al di la di quello che ne dicano periti che ritrattano le dichiarazioni, o tecnici che preferiscono non evidenziare la pericolosità e giudici vari, i cittadini che vivono nelle aree limitrofe si pongono queste domande e si chiedono chi si assume la responsabilità reale di bere o far bere quell’acqua da pozzi cui fino ad inizio lavori fornivano acqua potabile e da fossi di campagna che non creavano problemi? Chi garantisce la salute dei cittadini?».

«Ieri a Venezia davanti al giudice Comez – ha concluso Rui – hanno perso i cittadini e il territorio, e ha vinto l’ecomafia, la mafia politica ed istituzionale. Ancora una volta la giustizia non è dalla parte dei cittadini, ma dei poteri forti, del mercato e la salute dei cittadini e l’ambiente sono calpestati».

Tags:

Leggi anche questo