Venezia, scontri fra polizia e centri sociali

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

«Sono esterefatto ed indignato da una manifestazione come questa; io non voglio né posso trattare con gente che si comporta in modo violento e che ha addirittura aggredito e ferito una nostra agente della Polizia municipale». E’ il giudizio del commissario straordinario del Comune di Venezia, Vittorio Zappalorto, rispetto alla manifestazione di attivisti dei centri sociali che hanno bloccato le sedi municipali di Ca’ Loredan e Ca’ Farsetti. In seguito al blocco, Zappalorto si è visto costretto a rinviare la seduta del Consiglio comunale, poichè essendo una seduta pubblica, non si poteva garantire il libero accesso dei cittadini all’aula consiliare.

«Ora l’Amministrazione comunale – ha aggiunto – valuterà i fatti e sporgerà denuncia. Ho già chiesto al comandante della Polizia municipale una relazione sull’accaduto e gli ho raccomandato di portare i miei saluti, il mio grazie e gli auguri di pronta guarigione all’agente ferita». Ha anche ricordato che alcuni giorni fa, parlando con alcuni esponenti dei centri sociali che lo avevano fermato nei pressi del Municipio, aveva espresso la sua intenzione di incontrarli per discutere del problema delle occupazioni, ricordando però che il Comune non può disapplicare alcuna norma di legge; e che comunque anche oggi una delegazione di Asc è stata ricevuta dal direttore degli Affari Istituzionali.

Tags: ,

Leggi anche questo