Medici: «sanità veneta, basta tagli»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Sofferenza del cittadino che trova difficoltà sempre maggiori nell’accedere alle cure e ai servizi della Sanità e disagio dei medici che si vedono mortificati da scelte politiche regionali orientate esclusivamente sui tagli del personale e dei servizi più che alle razionalizzazioni e ai tagli agli sprechi. Queste le motivazioni di fondo che hanno spinto le organizzazioni sindacali regionali a unirsi, in sinergia con l’Ordine dei Medici, per dare vita a un nuovo soggetto che intende opporsi all’evidente declino della Sanità regionale, proponendosi come interlocutore delle Istituzioni per promuovere soluzioni atte a correggere gli errori programmatori, organizzativi e gestionali che sono all’origine delle difficoltà che sta attraversando il Sistema sanitario Regionale. L’iniziativa, la cui gestazione è iniziata nel febbraio scorso, ha raggiunto un primo successo riuscendo a mettere d’accordo e riunire sigle di categoria non sempre in sintonia tra loro e che rappresentano la quasi totalità dei 25.000 medici del Veneto, compresi i circa 13 mila medici che lavorano all’interno del Sistema Sanitario Pubblico.

«Siamo stati facilitati dalle insensate politiche sanitarie della Regione il cui unico pregio è stato di compattare le varie sigle sindacali rappresentative del territorio, dell’ospedale, degli ambulatori e dei servizi, in altre parole di tutto il mondo medico – commenta uno dei principali promotori dell’iniziativa –. A unirci è la percezione che il declino e il degrado della Sanità del Veneto sono arrivati a un livello tale da mettere in discussione i diritti alle cure delle persone con servizi accessibili, in tempi accettabili e con la qualità che il cittadino contribuente merita. E ci unisce ancora il disagio diffuso tra tutti i medici, la cui gravità è tale da mettere a rischio il corretto svolgimento della nostra attività professionale e la nostra stessa serenità». Venerdì 7 novembre 2014, alle ore 11,00 , nella Sala convegni dell’Hotel Viest di Vicenza (uscita Autostrada Vicenza Est), si terrà una conferenza stampa nel corso della quale verrà presentato il documento di “Denuncia dei medici sul degrado progressivo della Sanità del Veneto” e saranno illustrate nel dettaglio le questioni e le problematiche che stanno deprimendo i livelli qualitativi della Sanità regionale e le iniziative che verranno adottate per informare i cittadini sulle reali cause delle disfunzioni e delle carenze nei servizi di assistenza.

Le Segreterie Regionali di Aaaroi-Em.A.C, Anpo Ascoti Fials Medici, Anaao-Assomed, Cimo-Asmd, Cisl Medici, Fimmg, Fimp, Fp Cgil Medici, Simet, Smi, Uil-Fpl, Ordine Provinciale Medici Chirurghi e Odontoiatri Vicenza, Maurizio Benato Presidente Ordine Provinciale Medici Chirurghi e Odontoiatri Padova

Tags: ,

Leggi anche questo