Bulgarini presidente (anche) dell’Orchestra Teatro Olimpico

L’assemblea dei soci della Orchestra del Teatro Olimpico, vicina al 25° anno di attività, ha nominato presidente il vicesindaco di Vicenza Jacopo Bulgarini d’Elci. L’elezione è avvenuta dopo le previste dimissioni dalla massima carica di Mario Bagnara, che aveva guidato l’istituzione culturale per un periodo di transizione di cinque mesi. Lo stesso Bulgarini ha però dichiarato che si dimetterà da presidente presumibilmente dopo la fine dell’attuale stagione musicale, con l’obiettivo di «completare il primo atto del nuovo corso dell’orchestra ed individuare le nuove figure direttive».

L’assemblea dei soci, composta da Comune di Vicenza e conservatorio Pedrollo, a cui si sono aggiunti i privati Fondazione Maltauro, Trivellato spa e Gruppo Salvagnini, attratti dall’innovativa progettualità dell’orchestra, ha inoltre nominato il nuovo direttivo, in cui siederanno – oltre che Jacopo Bulgarini d’Elci per il Comune – Enrico Pisa per il conservatorio, Luca Trivellato per Trivellato spa, Adriana Maltauro per Fondazione Maltauro, e Francesco Scarpari per Gruppo Salvagnini.

«Solo pochi mesi fa – ha detto Bulgarini d’Elci, ringraziando Mario Bagnara per il lavoro svolto – l’OTO versava non solo in notevoli difficoltà economiche, ma anche in una profonda crisi di identità in termini di qualità e di progetto culturale offerto al territorio. Come socio che vi investiva soldi pubblici, ciò preoccupava molto il Comune. Di qui la necessità di una trasformazione di cui già si vedono i primi significativi risultati: conti risanati, nuovi soci privati e decisivo rafforzamento della funzione sociale e formativa per i giovani musicisti di talento».

Tags: ,

Leggi anche questo