Monselice, Anpi e studenti contro “Piazza Mussolini”

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Dopo la proposta choc dell’assessore ai lavori pubblici di Moselice Andrea Tasinato, conosciuto come uomo di destra, di intitolare una piazza a Benito Mussolini, arriva la reazione dell’Associazione Nazionale Partigiani Italiani (Anpi) che sabato mattina promuoverà un’iniziativa pubblica di protesta insieme agli studenti padovani. «La proposta, avanzata dall’assessore comunale ai lavori Andrea Tasinato, non solo merita un’accesa condanna – afferma Alessandro Asmundo, coordinatore provinciale di Studenti Per-Udu Padova – ma non fa altro che alimentare fenomeni sempre più crescenti di reviviscenza di movimenti neonazisti e neofascisti».

A dir la verità l’amministrazione comunale di Monselice aveva smentito nella pratica l’assessore, promuovendo una consultazione fra i capifamiglia della frazione San Bortolo per decidere l’intitolazione della futura piazza. Nella rosa nessuna traccia di “Piazza Benito Mussolini”, ma le proposte decisamente meno scottanti di “Piazza Giacomo Leopardi”, “Piazza della Comunità” e “Piazza della Costituzione”. Tasinato però non rinuncia alla sua proposta e ricorda i meriti storici del Duce: «A 90 anni dall’avvento del fascismo, sarebbe opportuno ricordare l’uomo e lo statista – ripete – dandogli finalmente atto delle tante cose buone da lui fatte per il bene del popolo italiano, popolo a cui era legato da sincero amore».

Tags: ,

Leggi anche questo