Bergonzoni a Vicenza per costruire «Nessi»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Alessandro Bergonzoni, venerdì 14 novembre (ore 21), sarà in scena al Teatro Astra di Vicenza con “Nessi”, spettacolo che inaugura il cartellone “Terrestri 2014 2015”.Il progetto è curato da La Piccionaia Teatro Stabile di Innovazione per il comune di Vicenza con il sostegno di Ministero dei Beni Culturali, Regione Veneto, Provincia di Vicenza, Circuito Teatrale Arteven e Askoll.

L’autore e attore bolognese torna in scena con il suo quattordicesimo spettacolo, che lo vedrà impegnato ad attraversare la necessità contemporanea di vivere collegati con le altre vite, gli  altri orizzonti ed esperienze, per intraprendere dei percorsi al di la dell’io finito, in una prospettiva concretamente universale. Da qui il titolo dello spettacolo: “Nessi”, ossia collegamenti, intreccio di reti per cercare una connessione più reale e umana di quanto promettano le nuove tecnologie.

«Nessi è il nostro comandamento zero – spiega, illustrando la nuova avventura teatrale, Bergonzoni. Prima della Costituzione, del codice della strada, del galateo: fare nesso, cucire i fili con quello che ci sta intorno. E i fili sono i sensori che abbiamo addosso, le nostre sensibilità che ci mettono sulla stessa frequenza col mondo esterno. Basta attivarli. Se ti inchini per allacciarti le scarpe a Roma, fai nesso con l’uomo che in Siria si inchina per non farsi colpire da un cecchino»

Lo spettacolo segue gli straordinari successi di “Urge” (oltre tre anni di tour e 270 repliche) è l’ultimo capitolo di una carriera ormai più che trentennale, costellata di riconoscimenti come il Premio dell’Associazione Nazionale Critici di Teatro nel 2004 per “Predisporsi al micidiale” e il Premio Ubu 2009 come miglior attore del teatro italiano per  lo spettacolo “Nel”.

Tags:

Leggi anche questo