Piano casa, Tar boccia opposizione Asiago

Il Tar del Veneto ha invalidato la delibera del comune di Asiago che si opponeva all’applicazione del Piano Casa regionale sul suo territorio. «Era evidente già al momento dell’approvazione della legge – commenta a caldo il vicepresidente e assessore regionale al territorio Marino Zorzato –  sulla terza edizione del Piano Casa che un comune non può decidere di disapplicare una norma. Nonostante avessi dichiarato fin da subito la disponibilità della Regione a valutare qualsiasi proposta, purché migliorativa, e su questa basi aprire il confronto in qualsiasi momento, qualche comune ha voluto proseguire sulla strada del muro contro muro. Mi sembra più che lecito chiedersi ora: con che vantaggi per i cittadini?».

«Questo strumento normativo, infatti – sottolinea Zorzato – non va minimamente a toccare il patrimonio vincolato. Si punta invece al miglioramento dell’esistente e non al consumo di suolo. Adesso, a distanza di mesi, il Tar boccia una delibera palesemente illegittima e questo perché non si è voluto restare nel campo della ragionevolezza. Se da un lato non posso che prendere atto con soddisfazione della sentenza – aggiunge il vicepresidente veneto – resta l’amarezza di fronte a comportamenti sul piano amministrativo che non hanno ragion d’essere. Non è pensabile che il cittadino di un comune possa avvalersi di quanto previsto dalla normativa e il cittadino di un altro comune ne sia escluso a parità di condizioni».

Tags:

Leggi anche questo