Tribano, accordo innovativo Berto’s-lavoratori

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

In un tempo di crisi aziendali e tensione sociale, il caso della Berto’s di Tribano (Padova) è una vera rarità. L’azienda del settore cucine industriali, assistita da Confindustria Padova, ha siglato con le Rsu e la Fim-Cisl di Padova e Rovigo il nuovo accordo integrativo triennale 2014-2016 per i 100 lavoratori specializzati, età media 37 anni. In primo luogo è stato stabilito un premio variabile (legato al Mol) fino a 5.910 euro nel triennio che, a regime, produrrà un aumento del 15,8% rispetto all’ultimo integrativo.

In secondo luogo, in modo innovativo, l’accordo prevede una serie di veri e propri istituti di welfare aziendale: dal sostegno al reddito e all’istruzione dei figli con il rimborso delle spese per libri e iscrizione dal nido all’università, al premio “nuove idee” e anzianità aziendale, all’anticipo estensivo del tfr (anche per ristrutturazione prima casa, matrimonio, acquisto auto), fino al sostegno alla genitorialità (work life balance) con 16 diversi modelli di orari di lavoro per la conciliazione con la vita familiare.

Tags:

Leggi anche questo