Canale Contorta, Italia Nostra: inchiesta pubblica

E’ stata chiesta in una lettera inviata da Italia Nostra al commissario per Venezia, Vittorio Zappalorto, l’attivazione della procedura di inchiesta pubblica riguardo alla valutazione di impatto ambientale relativa al progetto per il canale Contorta sant’Angelo. Ne dà notizia Lidia Fersuoch, presidente della sezione di Venezia di Italia Nostra.

Proprio oggi il presidente dell’ente portuale veneziano, Paolo Costa, aveva ribadito la necessità di questa opera per evitare che le “grandi navi” passino neò bacino di San Marco. Ricordando che la procedura prevista dal Testo Unico Ambientale è facoltativa, si rileva che essa appare «particolarmente opportuna» nel caso del progetto in quanto è considerato «particolarmente distruttivo per la laguna e anche per la città».

Tags:

Leggi anche questo