Ebola, Ulss Vicenza diffidata: poche precauzioni

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Arriva la diffida della Regione Veneto all’Ulss 6 per non aver osservato i protocolli interni anti-Ebola disposti dal ministero della salute e dalla stessa Regione sulla base di precise indicazioni dell’Oms. Il provvedimento, senza alcuna conseguenza pratica, si riferisce al ricovero presso il reparto di cardiologia dell’Ospedale San Bortolo di un soldato statunitense in quarantena precauzionale alla base Ederle dopo il suo ritorno da una missione umanitaria in Liberia.

L’ispezione dei tecnici regionali ha rivelato che l’azienda sanitaria berica si sarebbe dimostrata carente nell’applicazione delle misure precauzionali obbligatorie all’interno degli ospedali per evitare ogni possibile diffusione in Europa del terribile virus che sta mietendo migliaia di vittime nell’Africa occidentale.

Tags:

Leggi anche questo