Scontri, Lega: Variati chiuda Bocciodromo

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

«Come volevasi dimostrare: le migliori intelligenze della sinistra antagonista cittadini hanno dato sfogo alla loro vera natura, cercando a tutti i costi lo scontro con le forze dell’ordine e paralizzando la zona ovest della città, nel solito sabato di ordinaria violenza». Così il consigliere comunale Claudio Cicero interviene sui disordini a margine del corteo di risposta dei centri sociali vicentini alla conferenza di Forza Nuova svolta in città.

All’attacco anche il segretario cittadino della Lega Nord Matteo Celebron, dopo l’ennesimo sabato di tensione in città, che ha visto fronteggiarsi forze dell’ordine e appartenenti al Centro Sociale Bocciodromo, invoca la revoca della concessione al Bocciodromo, che sarebbe «punto di riferimento per pianificare e organizzare azioni violente». «Variati revochi immediatamente la concessione dello stabilimento in Via Rossi agli antagonisti, oppure sarà corresponsabile delle azioni violente che gli stessi non si limitano a mettere in atto ogni qualvolta trovino un pretesto utile alla guerriglia».

«Questo è l’ennesimo atto di violenza che viene permesso ad un ristretto gruppo della città – commenta Celebron – che, per manifestare, non trova altro modo se non la violenza. Chi sta permettendo tutto questo e concede loro un spazio pubblico che dovrebbe essere a servizio di tutta la Città, da ora in poi sarà corresponsabile di tutte le azioni violente che questo manipolo di facinorosi metterà in atto”.

«In fine – conclude Celebron – vogliamo una netta presa di posizione dell’attuale Capo di Gabinetto del Sindaco Maurizio Franzina. Ai tempi della sua presenza in Consiglio come capogruppo del PDL non aveva mai nascosto la sua posizione di totale contrarietà rispetto a quanto dichiarato ed affermato dal Sindaco prima e dopo l’apertura. Ora come la pensa? Mi auguro dimostri un po’ di dignità».

Tags: ,

Leggi anche questo