Treviso, Moretti (Pd): dirigente licenziato per motivi politici?

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Il caso di Giovanni Gallo, direttore del dipartimento di Prevenzione dell’Ulss 9 di Treviso dal 2009, arriva alla politica. Il dirigente, sollevato dal suo incarico (unico in tutta la Ulss) dal direttore generale dell’Ulss 9 Giorgio Roberti, si era infatti più volte pronunciato “in controtendenza” con la politica sanitaria della giunta regionale. In particolare nell’agosto di quest’anno, dopo che il governatore Zaia aveva convocato una conferenza stampa all’indomani di un caso di lebbra in un comune dell’hinterland trevigiano, Gallo aveva decisamente smussato i toni dell’allarme provocando una rovente polemica politica.

Il mancato rinnovo dell’incarico ha formalmente motivazioni tecniche, ma il sospetto di una “rimozione politica” è forte, tanto che la candidata alle primarie regionali del Pd Alessandra Moretti è intervenuta oggi sulla Tribuna di Treviso sul caso: «Se un primario di lunga esperienza, non può esprimersi liberamente sulla materia di sua competenza ma deve rendere conto delle sue affermazioni scientifico alla politica, allora la sanità veneta non gode di buona salute. L’idea che un medico resti vittima della politica per aver contestato scientificamente le parole del governatore sul caso Ebola, sarebbe tremenda e, se confermata, dovrebbe spingere i cittadini veneti ad allontanare Zaia dalla Regione».

Tags:

Leggi anche questo