San Donà, minacce a convegno Lgbt

Il gruppo Lgbte del Veneto Orientale “Senza frontiere” organizza venerdì 21 novembre a san Donà di Piave il convegno “Tutti diversi, nessuno uguale”. A discutere di “educazione alle differenze e lotta all’omo-transfobia” ci saranno piscologi e avvocati, ma anche la presidente di Agedo Veneto, Elena De Rigo, e Gabriele Belli, diventato famoso per la sua partecipazione al Grande Fratello e, da allora, impegnato nella lotta per i diritti delle persone lgbt. Tra i relatori, anche Valentina Pizzol, membro di Rete Lenford, e Margherita Bottino, psicologa e psicoterapeuta, che affronterà la questione del bullismo omofobico.

In questi giorni sono però arrivati agli attivisti dell’associazione organizzatrice diverse minacce, recapitate via sms e social network: «State attenti, non ve lo faremo fare». Gli attivisti del gruppo hanno commentato: «Non ci faremo certo intimidire dal clima di tensione che qualcuno vuole già alimentare – hanno commentato gli attivisti -, soprattutto in rete, in attesa del giorno che tutti stiamo aspettando perché sarà l’occasione per denunciare anche chi offende e non riconosce i nostri diritti». Solidarietà da diverse associazioni lgbt del Veneto: «L’impegno civile per l’uguaglianza e la lotta alle discriminazioni – scrive il presidente di Arcigay Vicenza Mattia Stella – a quanto pare sta scomodo a chi vorrebbe una società intrappolata in un oscurantismo che puzza di medioevo ed inquisizione».

Tags: ,

Leggi anche questo