Verona, questura vieta presidio Forza Nuova

La Questura di Verona ha deciso di vietare la preannunciata manifestazione di protesta di Forza Nuova, programmata per domani a Nogara, contro l’occupazione abusiva di due alloggi comunali da parte di altrettante famiglie nordafricane. La decisione è stata presa dopo che alcuni militanti forzanovisti hanno tentato di sfondare, a Bussolengo, il blocco delle forze dell’ordine per raggiungere lo stabile dove sono alloggiati gli immigrati e la successiva occupazione di una strada provinciale, rendendola di fatto inagibile agli automobilisti.

Per questa vicenda la polizia ha denunciato oltre cento attivisti di Forza Nuova di resistenza a pubblico ufficiale e inosservenza dei provvedimenti dell’autorità. Nel frattempo, sono state già notificate le prime contestazioni amministrative per il “blocco stradale” che prevedono multe, per ognuno dei partecipanti, che variano dai euro 2.582 ai 10.329 euro, senza possibilità di pagamento in misura ridotta.

A questo si sono poi sommate le dichiarazioni fatte ai media locali, secondo la polizia, con toni di violenza e minaccia dal coordinatore per il Nord Italia di Forza Nuova, il quale ha rimarcato l’intervento fisico con i propri militanti nei confronti degli occupanti abusivi degli alloggi comunali. Toni di minaccia e violenza che sono anche apparsi sui social network in cui si propagandava l’azione di protesta. L’appuntamento dei forzanovisti era previsto per le ore 17 di domani con ritrovo in piazza Berlinguer, ma è arrivato lo stop della Questura che ha ravvisato, tra l’altro, il fondato rischio per la sicurezza e incolumità pubblica.

Tags: ,

Leggi anche questo