Cause arretrate, record a Belluno e Vicenza

Il più ‘lento’ è il tribunale di Belluno ma in realtà quello in sofferenza maggiore è quello di Vicenza a causa del rapporto magistrati-cittadini e del relativo numero di cause: è il dato, in chiave veneta, della produttività in materia di giustizia civile, alla luce dei dati messi in rete dal Ministero della Giustizia riguardanti i 139 tribunali italiani. Stando alla ricognizione del Ministero dei sette tribunali veneti (piccolo, medio, grande) quello che ha il carico di procedimenti pendenti ultra triennali più alto è quello di Belluno (medio-piccolo) con il 35,2% dei procedimenti pendenti pari a 1.128 a fronte della presenza di 11 magistrati togati con un carico per ciascuno di 19.126 cittadini. Segue al secondo posto il ‘grande’ di Vicenza con un arretrato del 34,9% pari a 6.531 procedimenti che si ‘trascinano’ da più di tre anni; 36 i magistrati togati in servizio con una sproporzione notevole di un giudice ogni 23.867 abitanti.

Segue il ‘medio’ di Rovigo. Giacciono da più di tre anni il 25,5% dei provvedimenti, pari a 1.093, con 17 giudici togati per il rapporto di uno ogni 20.626 abitanti. Al quarto posto si classifica il Tribunale civile (grande) di Padova con procedimenti ultratriennali pari al 24,95% per un totale di 4.639 unità a fronte di una presenza di 41 magistrati togati per una media di un giudice ogni 19.831 abitanti. A Treviso (grande) i procedimenti ultra triennali sono il 20,1% pari a 2.793 unità con 34 togati in servizio: uno ogni 25.788 cittadini. Il sesto posto lo occupa Venezia (grande) con un arretrato del 18,9% pari a 2.671 procedimenti che hanno superato i tre anni. In servizio 57 i giudici togati, uno ogni 13.179 abitanti. Infine c’è il ‘grande’ di Verona con il 16,9% dei procedimenti sopra i tre anni pari a 2.671 unità a fronte di una ‘forza’ di 46 magistrati togati che coprono un bacino d’utenza di 19.577 abitanti l’uno.

Tags: ,

Leggi anche questo