Sicurezza, Forza Nuova Treviso: «interverremo noi»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Il movimento neofascista Forza Nuova interviene sul caso di aggressione avvenuta ai danni di tre giovani di 14 anni da parte di due ragazzi stranieri nei pressi dell’autostazione di Castelfranco Veneto. «Anche in questa città – commenta Davide Visentin, coordinatore di Forza Nuova Treviso – assistiamo ad episodi spiacevoli di questo tipo. Ormai nessuna città è più sicura, e tutte sono in mano a bande di extracomunitari che fanno quello che vogliono ormai da troppo tempo. E’ giunto il momento di dire basta a tutto questo, non è possibile che dei ragazzini che aspettano un autobus vengano picchiati senza nessun motivo da bande di stranieri che poi pretendono anche soldi da loro. Aggressione e rapina, questi sono i capi di imputazione a cui dovrebbero rispondere i due aggressori, processati e rispediti nei loro paesi d’origine a scontare la pena. Invece niente verrà fatto loro, e saranno liberi di continuare a delinquere tranquillamente. La legge italiana non tutela i suoi cittadini».

«Forza Nuova – prosegue Visentin – ha da poco costituito un nucleo proprio a Castelfranco Veneto, con l’adesione al nostro movimento di parecchi cittadini stanchi di questa situazione. Abbiamo aumentato la nostra forza in tutta la provincia negli ultimi mesi, ed ora abbiamo nuclei stabili a Treviso, Oderzo, Conegliano, Montebelluna, Vittorio Veneto ed appunto Castelfranco. Se la situazione a Castelfranco non migliorerà interverremo noi chiedendo maggiore sicurezza per i cittadini all’amministrazione comunale ed alla prefettura, come fatto lo scorso venerdì a Treviso, con un corteo al quale hanno partecipato 150 tra militanti e liberi cittadini».

Tags:

Leggi anche questo